AB | Ale Brunetti - Dna Creativo
18859
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-18859,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.7,vertical_menu_enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Ale Brunetti

       Dna Creativo
AleBrunetti dna creativo ritratto sito

Progettazione Grafica Distintiva

Sono un graphic designer, lavoro per medie/grandi aziende italiane e internazionali. Applico un mix unico di esperienze in progettazione grafica, art direction, pubblicità e illustrazione. Studio e sviluppo comunicazione visiva con un’identità distinta, elegante e sorprendente.

Dalla progettazione alla realizzazione, ogni nuovo lavoro mi dà l’opportunità per spingere al limite sia la creatività che la tecnologia. Ogni cliente ha la sua storia e cerco di aggiungere qualcosa che la renda più riconoscibile.

Nei progetti di comunicazione, mi soffermo e valorizzo i concetti di bellezza e semplicità, ridotti all’essenziale e alla purezza: una libertà dai canoni convenzionali che risulta compagna dell’emozione. Dalla stampa ai social network, promuovo immagini che cercano di interpretare e farsi portavoce di linguaggi che ci circondano, ci narrano, ci informano e ci seducono. 

Oggi si comunica ad una clientela eterogenea: lettori, clienti, spettatori, internet-contemplatori. Alla base della comunicazione verso ognuno di loro c’è, grazie a buongusto, sensibilità e curiosità, il “mettere in comune”, i messaggi: essi diventano, contemporaneamente, portatori di emozioni, di intenzioni, di sensazioni, di pensieri, di informazioni. Come disse Henri Bergson “C’è comunicazione quando, oltre il messaggio, passa anche un supplemento di anima“.

Foto: Claudia Civera

La Mia Guida Spirituale

team_image
Progettare

Con i Clienti, non per i Clienti

team_image
Dettagli

Creano l'armonia, e l'armonia non è un dettaglio

team_image
Distinguersi

Pensare creativamente, realizzare con ingegno

team_image
Semplicità

È sempre la miglior sofisticazione

Visual Design

Il campo d’azione dei graphic designer (ora visual designer) si è straordinariamente espanso in questi ultimi due decenni, superando quello tradizionale della grafica, di ciò che era progettato per il supporto cartaceo in genere, sino ad allargarsi all’intero spazio della progettazione, dai marchi aziendali ai visori del tablet, dal packaging alle linee di moda. I visual designer fanno oggi qualcosa di molto più importante che progettare le «cose»: progettano il modo in cui noi vediamo le cose, attualmente l’azione più importante per vendere le merci. Visual design è la progettazione di tutto ciò che percepiamo con gli occhi, in rapporto all’immaginazione.

Riccardo Falcinelli

Immaginazione0

Estetica0

Funzionalità0